Onihide-san ♡

Ayano, geiko, geisha, Kotohajime, maiko

La maiko Ayano 彩乃 fotografata da Onihide-san, il 13 dicembre 2010.

Questa è l’ultima foto che il mio caro amico ha donato al mondo.

Da oggi purtroppo lui non c’è più ma la sua Arte non potrà mai morire.

Hai trascorso l’ultima sera (su questa terra) con le geisha che tanto ammiravi ed amavi. Quando ti sei addormentato eri felice, questo dovrebbe consolarmi eppure le lacrime continuano a scendere. Arrivederci, amico mio.

Buon viaggio, Onihide-san!

Ci rincontreremo un giorno, lo so.

Quoted from an article on his blog:

December 21, 2010 Onihide-san passed away suddenly. On December 24 the funeral service was took place.

Onihide-san died peacefully after he had a bath at home after drinking with the Okaa-san and the Maiko-san at the Ochaya-san (his Shukubou). He was 61 years old.

Maybe he didn’t feel the slightest pain, so he was found with a tranquil expression on the face. It was a peaceful death.

The Okaa-san and the Maiko-san had kindness to attend the funeral.

Doll Face

Hinamatsuri

hina dolls

 

Sono esposte in un museo di Suzaka (prefettura di Nagano) 1.000 bambole hina (雛人形, hina ningyō), le caratteristiche bambole dell’Hina Matsuri (雛祭り), il Festival delle Bambole o la Festa delle Bambine, che si festeggia il 3 marzo in tutto il Giappone.

Le 1.000 bambole sono disposte su uno scaffale alto 6 metri con 30 mensoline.

I visitatori del museo hanno espresso il loro stupore per questa particolare mostra…

“Sono impressionata dal numero di bambole. Ognuna ha un’espressione così felice!”, ha detto Suzuki Yumiko, 25 anni, arrivata da Ueda (nella prefettura di Nagano).

Le bambole saranno in mostra presso il Sekai no Minzoku Ningyō Hakubutsukan (世界の民俗人形博物館, World Folk Doll Museum) di Suzaka fino al 13 aprile, come evento per festeggiare l’Hina Matsuri. Si suppone che la festa porti alle bambine bellezza e felicità!

Fonti: Bea e il Mainichi Daily News