Tag: 都をどり

Miyako Odori 都をどり 2018

Ormai già dal 1 dicembre, è possibile prenotare i biglietti per lo spettacolo. Quest’anno però la performance si terrà presso il Teatro Shunjuza. Il Gion Kobu Kaburenjo è infatti, momentaneamente, chiuso per dei lavori di ristrutturazione (misure di sicurezza contro i terremoti).

E tu, sarai tra i fortunati spettatori?

第136回 都をどり ~ 136a edizione della Miyako Odori [La Danza della Capitale]

miyako-odori-poster-2008.jpg

Miyakowa Imagenji no Omokage

Il poster della Miyako Odori, fotografato da hanayaka-japan.

I quartieri delle geisha si chiamano hanamachi (città dei fiori).
In Kyoto sono cinque, diversi per tradizioni e simboli: Gion Kobu (Cobu), Gion Higashi, Kamishichiken, Ponto-cho, Miyagawa-cho. In genere vengono appellati come Gokagai.

Gion è il distretto dell’intrattenimento e dello spettacolo che sbocciò, all’inizio dell’era Edo (1600-1868), fuori dalle porte del santuario Yasaka.
Le costruzioni originarie erano dei luoghi di riposo (mizu chaya) nei quali venivano serviti tè, sake e vivande ai pellegrini in visita al Yasaka Shrine.
Questo variopinto santuario sorge proprio sotto l’altura del Maruyama-kōen ed è considerato il custode della vicina Gion, tanto che spesso viene affettuosamente definito Gion-san. Esso è particolarmente popolare come meta della prima visita al tempio del Nuovo Anno: ammiratelo verso mezzanotte, l’ultimo giorno di dicembre.
Inoltre lo Yasaka-jinja è il promotore del Gion Matsuri, la festa più imponente che si svolge a Kyoto.

Mamehide in Gion, fotografata da Genevieve.

A un certo punto le geiko cominciarono a intrattenere i propri clienti negli edifici originali e questi divennero il quartiere delle geisha di Gion: molto famoso per la Miyako Odori celebrata ogni mese di aprile quando gli alberi di ciliegio, in Kyoto, raggiungono la piena fioritura. In autunno inoltre si celebra la Onshu-kai, sempre seguendo la tradizionale Scuola Inouye.
Sulla sponda est del Kamogawa, il distretto è dunque celebre per le geisha e i locali notturni alla moda. Questi ultimi, a mio parere, insieme ai palazzi moderni e al traffico congestionato, sottraggono alla zona parte del suo fascino storico, ma è ancora possibile incontrare qualche angolo incantevole per passeggiare. Trovandovi da queste parti nel tardo pomeriggio o in prima serata, è facile che vi imbattiate in una geisha o una maiko che si reca o torna da un appuntamento… Sarebbe emozionante incontrarle!

Continue reading “第136回 都をどり ~ 136a edizione della Miyako Odori [La Danza della Capitale]”