第17回京都五花街合同伝統芸能特別公演

Ayano, Fukuteru, geiko, geisha, Gion Higashi, Gion Kobu, Hinagiku, Ichifuku, Ichiteru, Kamishichiken, Katsuru, Kimika, Koai, Kosen, living flowers, maiko, Mameyuri, Masayo, Mayuha, Mihoko, Mitsuna, Miyagawa-cho, Miyako no Nigiwai, Miyoharu, Momicho, Momijyu, Momino, Naokazu, Naosome, Ponto-cho, Sakiko, Sayaka, Suzuko, teatro, Tsunemomo, Umechika, Umeha

Foto di Onihide: scena 3, Nagauta Kishi no Yanagi con le geiko Naosome e Umeha di Kamishichiken.

Oggi, sabato 19, e domani, domenica 20, si tiene a Kyōto la Miyako no Nigiwai: la danza combinata dei cinque distretti delle lanterne rosse (五花街合同舞踊).

Io amo particolarmente la performance di gruppo degli hanamachi e penso che sia uno spettacolo molto interessante. Infatti dato che ogni distretto ha uno stile di danza differente dagli altri, in questa occasione si può finalmente ammirarli tutti nello stesso tempo e luogo.

Assaporatene le differenti sfumature, eleggete il vostro favorito e conservatene gelosamente il ricordo.

Le artiste dei cinque hanamachi presentano una serie di performance, alcune separatamente altre combinando le diverse scuole di danza, per una prodigiosa esibizione della più autentica essenza nelle arti tradizionali.

Decisamente un evento unico e imperdibile!

Annunci

I love the Obake’s Time! (^_^)

Flickr, geiko, geisha, Gion Higashi, Gion Kobu, Ichimame, Kamishichiken, Kanoka, Kanoyumi, maiko, Mameyuri, Obake, Ryouka, Sakiko, Sayoko, Setsubun, Umechika, YouTube, Yuiko

Sogno e realtà. Incanto della realtà o realtà dell’incanto?

Nell’Obake (お化け) luce e ombra, ragione e fantasia, si fondono insieme.

I giapponesi sono soliti festeggiare il Setsubun (l’ultimo giorno dell’inverno, il 3 febbraio) e il Risshun (il primo giorno della primavera, il 4 febbraio) come se fossero la celebrazione per la fine dell’anno e di Halloween nello stesso tempo.

Fortunate le maiko che hanno partecipato alla cerimonia del Mamemaki (lancio dei fagioli).

La maiko Sakiko 紗貴子 di Gion Kobu durante il Mamemaki al tempio Yasaka, fotografata da Onihide.

第56回 北 野 を ど り ~ 56a edizione della Kitano Odori

Flickr, geiko, geisha, hanami, Ichimame, Ichiteru, Japananese life style, Kamishichiken, Katsue, Katsuho, Katsuru, Katsuya, Kitano Odori, living flowers, maiko, Miyabi no Mai, Naohiro, Naokazu, Naosome, Naosuzu, sakura, teatro, Umechika, Umegiku, Umeha, Umeharu, Umeka, Umesato, Umeshizu

2008年4月15日~25日、上七軒歌舞練場にて北野をどりが始まります。

A partire dal Festival delle Lanterne, festeggiato nel marzo 1952 presso il vicino Kitano Shrine dedicato a Sugawara no Michizane, ogni anno, nel distretto di Kamishichiken, si tiene la Kitano Odori.

Geiko e Maiko sono sempre le protagoniste ineliminabili nei banchetti tradizionali ma le loro abilità sono molto più numerose: le esibizioni nella musica tradizionale in diversi stili come Nagauta, Tokiwazu e Kiyomoto, la padronanza di strumenti come lo shamisen, il whistle, lo tsuzumi e la perfezione nella danza classica giapponese. Devono inoltre conoscere l’antico dialetto di Kyoto e le tradizionali canzoni popolari che rappresentano un aspetto molto importante dell’intrattenimento nelle teahouses. I clienti abituali ricordano queste canzoni e si divertono molto a intonarle, insieme a loro, durante la serata. Si esercitano, quotidianamente, nella pratica e nella teoria per acquisire tutte le conoscenze e le abilità indispensabili a una geisha e la Kitano Odori è come un grande show aperto al pubblico durante il quale possono esibirsi in modo completo.

勝瑠 ~ Katsuru (maiko), fotografata da Momoyama durante la Kitano Odori 2008.

梅花祭 ~ Baika Sai (Festival dei fiori di pruno)

Baika-sai, Flickr, geiko, geisha, Ichifumi, Ichimame, Ichiteru, Kamishichiken, Katsuru, Katsuya, living flowers, maiko, Naokazu, Naosome, Naosuzu, Tenjin-san, Umechika, Umeshizu, YouTube

La maiko Ichifumi, fotografa da Marie Eve K.A. (Baika Sai, 2007).

La maiko Ichifumi, fotografa da Marie Eve K.A. (Baika-sai, 2007).

In Giappone, a febbraio, non si deve perdere il festival dei fiori di pruno. I ciliegi, in questa stagione, e altri arbusti e fiori sono ugualmente popolari. Il pruno però è associato all’inizio della primavera, perché i suoi fiori sono tra i primi ad aprirsi durante l’anno. L’evento della fioritura è celebrato appunto con il festival del pruno (matsuri del ume) in parchi e templi pubblici attraverso tutto il paese.