Ichi-Fuji, Ni-Taka, San-Nasubi…

Flickr, geiko, geisha, In DIRetta da Kyōto, Japananese life style, Kamishichiken, maiko, nengajō

Fotografia di Marie Eve K.A.

In attesa del magico Hatsuyume, Buon Anno della Lepre, a tutti noi!

Fotografia di Marie Eve K.A.

Marie wrote:

Kyoto, Japan, a giant wooden plaque in Kitano Tenmangu. It’s painted the 2011 oriental zodiac’s rabbits and plum blossoms. The giant wooden plaque is about 120 kg, and W×H×D is about 3.3 m, 2.25 m , 3.5 cm.

北野天満宮(京都市上京区)に 12月3日、巨大な絵馬が登場しました。
2011年の干支のウサギを描いた巨大絵馬は、重さ約 120 キロ、幅約 3.3 メートル、高さ約 2.25 メートル、厚さ 3.5 センチ。ウサギ 2 匹と梅の花が描かれ、くぎを使わず、ヒノキ板を組んで仕上げられたそうです。

Annunci

Akemashite Omedeto-sandosu!

Japananese life style, nengajō

年賀

明けましておめでとうさんどす。
Akemashite Omedeto-sandosu!
Buon Anno, nell’antico dialetto di Kyoto.

Quella del Nuovo Anno è la festa più celebrata in Giappone: infatti la vacanza per la sua celebrazione è un evento di tre giorni (dal 1 al 3 gennaio). Un importante rito, nella festività, è proprio la tradizione dello scambio delle cartoline augurali (年賀状, nengajō): tutti, nessuno escluso, mandano e ricevono con piacere le nengajō a parenti, amici e soci in affari. Gli uffici postali dell’intero paese custodiscono le cartoline, nel mese di dicembre, e le recapitano la mattina del 1 gennaio. E’ la regola! La nengajō deve arrivare nella prima mattinata dell’anno. Non a caso il personale del servizio nazionale viene potenziato notevolmente in questo periodo, con assunzioni a tempo determinato che servono solo a questo scopo: portare a termine la missione della consegna puntuale delle nengajō.

Akemashite Omedeto-sandosu!

geiko, geisha, Japananese life style, maiko, nengajō

nengajo-2009

年賀

Li avete contati, stanotte, i centootto rintocchi del Joya no Kane? Il numero non è casuale.

Centootto sono i grani del rosario buddista e centootto sono i desideri dei comuni mortali. A mezzanotte, con l’ultimo rintocco della grande campana di bronzo dei templi, tutto il male dell’anno appena passato è come dissolto e ci si appresta ad una nuova vita con più felicità. Ogni anno è separato dagli altri, pertanto è bene terminare qualsiasi cosa prima di Capodanno. Soltanto in questo modo si può iniziare al meglio il Nuovo Anno.

Akemashite Omedeto-sandosu! A Happy New Year, nell’antico dialetto di Kyoto.

In strada i postini camminano freneticamente, avanti e indietro, per consegnare le tradizionali cartoline augurali giapponesi (年賀状, nengajō), con i buoni propositi per il 2009…

Sarei curiosa di conoscere i vostri!   (^_^)