第17回京都五花街合同伝統芸能特別公演

Ayano, Fukuteru, geiko, geisha, Gion Higashi, Gion Kobu, Hinagiku, Ichifuku, Ichiteru, Kamishichiken, Katsuru, Kimika, Koai, Kosen, living flowers, maiko, Mameyuri, Masayo, Mayuha, Mihoko, Mitsuna, Miyagawa-cho, Miyako no Nigiwai, Miyoharu, Momicho, Momijyu, Momino, Naokazu, Naosome, Ponto-cho, Sakiko, Sayaka, Suzuko, teatro, Tsunemomo, Umechika, Umeha

Foto di Onihide: scena 3, Nagauta Kishi no Yanagi con le geiko Naosome e Umeha di Kamishichiken.

Oggi, sabato 19, e domani, domenica 20, si tiene a Kyōto la Miyako no Nigiwai: la danza combinata dei cinque distretti delle lanterne rosse (五花街合同舞踊).

Io amo particolarmente la performance di gruppo degli hanamachi e penso che sia uno spettacolo molto interessante. Infatti dato che ogni distretto ha uno stile di danza differente dagli altri, in questa occasione si può finalmente ammirarli tutti nello stesso tempo e luogo.

Assaporatene le differenti sfumature, eleggete il vostro favorito e conservatene gelosamente il ricordo.

Le artiste dei cinque hanamachi presentano una serie di performance, alcune separatamente altre combinando le diverse scuole di danza, per una prodigiosa esibizione della più autentica essenza nelle arti tradizionali.

Decisamente un evento unico e imperdibile!

Annunci

Tsuru no ongaeshi [La gratitudine della gru]

Flickr, geiko, geisha, Gion Higashi, Gion Odori, Hinagiku, Kanoka, Kanoyumi, Kotomi, maiko, Mariko, Masako, Masami, Masayo, Miharu, Miyako no Nigiwai, teatro, Tsunekazu, Tsunemomo, Tsuneyuu, Umeha

geiko-tsuneyu_gion-odori-2008-di-gion-higashi_dettaglio

La geiko Tsuneyuu – つね有, riflessa negli occhi dell’artista Onihide.

Gion è il distretto dell’intrattenimento e dello spettacolo che sbocciò, all’inizio dell’era Edo (1600-1868), fuori dalle porte del santuario Yasaka.

Le costruzioni originarie erano dei luoghi di riposo (mizu chaya) nei quali venivano serviti tè, sake e vivande ai pellegrini in visita al Yasaka Shrine. A un certo punto le geiko cominciarono a intrattenere i propri clienti negli edifici originali e questi divennero il quartiere delle geisha di Gion: molto famoso per la Miyako Odori celebrata ogni mese di aprile quando gli alberi di ciliegio, in Kyoto, raggiungono la piena fioritura. In autunno inoltre si celebra la Onshu-kai, sempre seguendo la tradizionale Scuola Inouye.

L’originario quartiere di Gion venne più tardi diviso in due differenti quartieri: Cobu e Otsubu (1881). Al termine della Seconda Guerra Mondiale Otsubu diventò Gion Higashi (祇園東) invece Cobu mantenne il suo nome: Gion Cobu.

Mentre tutti gli altri hanamachi tengono le loro speciali danze annuali in primavera, Gion Higashi è l’unico che rappresenta la sua Gion Odori in autunno, al Gion Kaikan (1/11-10/11). La tradizione artistica è quella della Scuola Fujima.

La performance di quest’anno è particolarmente pittoresca!

All’inizio si svolge, come è tradizione, una cerimonia del tè in cui una geiko ha il ruolo di temae-san (colei che, in prima persona, celebra il rito) e una maiko quello di hanto-san (aiutante).

Nel primo atto dello spettacolo, il sipario si apre mostrandoci sul palco le senior maiko di Gion Higashi: Kanoka, Tsunemomo, Umeha, Miharu e Kotomi. Le incantevoli fanciulle ammirano i rotoli di seta in un negozio di splendidi kimono. Appena le artiste vanno via, i rotoli di seta che loro stavano accarezzando prendono vita: gli spiriti delle preziose stoffe sono interpretati dalle geiko-san dell’hanamachi.

geiko-masayo-masami-mariko-tsuneyuu-and-hinagiku-by-onihide_gion-odori-20081

Le geiko Masayo, Masami, Mariko, Tsuneyuu e Hinagiku fotografate da Onihide.

geiko-masayo-masami-mariko-and-tsuneyuu

Le geiko Masayo, Masami, Mariko e Tsuneyuu viste da Onihide.

Ogni geisha indossa un meraviglioso kimono e danza in uno stile differente dalle altre.

Tora Tora o Konpira Fune Fune? (^_^)

geiko, geisha, Japananese life style, Katsufumi, living flowers, maiko, Masayo, YouTube

Quale dei due giochi preferite?

Sono numerosi i divertimenti con i quali le maiko deliziano i propri clienti, negli o-zashiki.

Il pittoresco Tora Tora (Tigre-Tigre) ricorda il tradizionale forbice-carta-sasso, solo che non si gioca con le mani ma con tutto il corpo. Ciascuno dei due partecipanti deve assumere uno di questi tre ruoli: un’anziana donna piegata sul suo bastone da passeggio, una tigre o un samurai armato di lancia. La tigre mangia la donna, il guerriero uccide la tigre ma la donna vince contro il samurai poiché ne è la madre. I due giocatori si preparano in due punti separati da un divisorio e, al segnale prestabilito, escono fuori: chi perde, come pegno, deve bere il sake.

Innocente e delizioso è anche il Konpira Fune Fune. Necessita semplicemente di una piccola ciotola rivoltata (tokkuri no hakama) e di una superficie d’appoggio. Quando la prima è sulla seconda, i due giocatori devono coprirla a turno con il palmo della mano aperta. In qualsiasi momento però uno dei due può togliere il recipiente e l’altro deve toccare il ripiano con il pugno serrato. Il recipiente può essere trattenuto per tre turni, quindi una volta rimesso al suo posto deve essere di nuovo sfiorato con la mano aperta. E così via: più a lungo il gioco prosegue e più veloce diventa il ritmo dello scambio!

…Chi perde, ovviamente, deve subire una penitenza.

La geiko Masayo di Gion Higashi e la maiko Katsufumi di Gion Cobu sembrano davvero adorare questo intrattenimento… Non trovate?

金毘羅船々」 = 「Konpira Fune Fune」

Konpira funefune oite ni hokakete
syura syusyu syu
mawareba sikokuha sansyu
naka no gouri zouzusan
Konpira Daigongen
ichido mawareba
Konpira funefune oiteni hokakete
syura syusyu syu

金毘羅船々(こんぴらふねふね)
追風(おいて)に帆かけて
シュラシュシュシュ
まわれば 四国は
讃州(さんしゅう) 那珂の郡(なかのごおり)
象頭山(ぞうずさん) 金毘羅大権現(だいごんげん)
一度まわれば
金毘羅み山の
青葉のかげから
キララララ
金の御幣(ごへい)の 光がチョイさしゃ
海山雲霧(うみやまくもきり) 晴れわたる
一度まわれば
金毘羅石段
桜の真盛り(まさかり)
キララララ
振袖(ふりそで)島田が サッと上る
裾(すそ)には降りくる 花の雲
一度まわれば
阿波の殿様
蜂須賀さま(はちすかさま)だよ
シュラシュシュシュ
私ゃあなたの
そばそばそばだよ
ほんとに金毘羅大権現
一度まわれば
お宮は金毘羅
船神さま(ふながみさま)だよ
キララララ
時化(しけ)でも無事だよ 雪洞(ぼんぼり)ゃ明るい
錨(いかり)を下して 遊ばんせ
一度まわれば