Kokin Nee-san

geiko, geisha, Japananese life style, Kokin Nee-san, living flowers, maiko

Con la pelle del volto increspata dall’età e l’udito ormai debole, la geiko più anziana del mondo volge il suo sguardo al futuro per preservare il passato. La 99enne Kokin è fiera di aver dedicato tutta la vita all’essere geisha: ammirata dagli uomini per il fascino, l’intelligenza e la sua bellezza.
Ma, allo stesso tempo, rimpiange il periodo antecedente la Seconda Guerra Mondiale, quando i quartieri delle geisha si riempivano di vita subito dopo il calar del sole e le maiko e le geiko, avvolte nei fluttuanti kimono, si recavano in risciò verso i ryōtei (料亭) . Lì intrattenevano uomini facoltosi durante incantevoli banchetti che duravano spesso fino all’alba.

Oggi le strade degli hanamachi sono piuttosto tranquille, in un Giappone dove la vita notturna è già ampiamente illuminata dalle insegne delle discoteche, degli hostess bar e dei karaoke, lasciando molte geisha nostalgiche per i tempi andati e soprattutto senza lavoro.
“I clienti di una volta parlavano con noi a lungo. Oggi i clienti, soprattutto quelli più giovani, non hanno niente di cui parlare con noi. Vanno dritti al karaoke”, si lamenta Kokin che, secondo le usanze del karyūkai, preferisce rivelare solo il suo nome d’arte.

Annunci

At 99

geiko, geisha, Japananese life style, Kokin Nee-san

Fonte: Mainichi Daily News.

La geisha Kokin Nee-san, oggi, festeggia il suo 99° compleanno.
Kokin è una geiko da più di 80 anni e tuttora suona lo shamisen e canta kouta almeno una volta a settimana. E’ la più anziana tra le 2800 geisha, in attività, del Giappone.
“Devo ancora fare del mio meglio per il clienti”, ha detto sorridendo ai giornalisti. Il suo sogno è di essere in grado di esibirsi per i festeggiamenti del 100° compleanno.
Kokin è nata nel 1909, e ha fatto il suo apprendistato da maiko a Kofu dopo aver frequentato le scuole elementari. In seguito al terribile terremoto del Kantō (1923) si trasferì a Tokyo, esibendosi in posti come i quartieri d’intrattenimento di Akasaka. Si stabilì infine ad Atami , prima di compiere 50 anni, dove vive tuttora.
L’artista ha già festeggiato 99 natali per via dell’antica pratica di contare gli anni iniziando da 1 al momento della nascita.

お誕生日おめでとうございます。
O-tanjoubi omedetou gozaimasu.

お大事に。
Odaiji ni.