Akemashite Omedeto-sandosu!

nengajo-2009

年賀

Li avete contati, stanotte, i centootto rintocchi del Joya no Kane? Il numero non è casuale.

Centootto sono i grani del rosario buddista e centootto sono i desideri dei comuni mortali. A mezzanotte, con l’ultimo rintocco della grande campana di bronzo dei templi, tutto il male dell’anno appena passato è come dissolto e ci si appresta ad una nuova vita con più felicità. Ogni anno è separato dagli altri, pertanto è bene terminare qualsiasi cosa prima di Capodanno. Soltanto in questo modo si può iniziare al meglio il Nuovo Anno.

Akemashite Omedeto-sandosu! A Happy New Year, nell’antico dialetto di Kyoto.

In strada i postini camminano freneticamente, avanti e indietro, per consegnare le tradizionali cartoline augurali giapponesi (年賀状, nengajō), con i buoni propositi per il 2009…

Sarei curiosa di conoscere i vostri!   (^_^)

9 thoughts on “Akemashite Omedeto-sandosu!”

  1. Credo di essere stato altre volte in questo blog, ma oggi ci sono ricapitato per caso, seguendo la scia dei link tra i tanti blog nippofili, ed è stata una (ri)scoperta!

    Leggerò pian piano i post all’indietro, gustando tutto pian piano. Nel frattempo, i miei migliori auguri per un felice 2009!

  2. l’anno scorso li ho ascoltati anch’io nella prefettura di Tottori, sotto la neve i 108 rintocchi, quest’anno neve a Padova e 108 libri venduti alla Fiera (ma se ne avevo di più dei tuoi sfondavo la “catena dei mondi” era destino!

  3. Ohayou!!! ^^
    Un blog davvero stupendo il tuo!!! Specie per due come noi, innamorati dello splendido mondo a sè che è il Giappone..^^ Davvero, davvero complimenti! E auguri per il nuovo anno!! ^^ Jul & Mo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.